Venerdi 31 Ottobre: TARANTINO'S MOVIE PARTY con WATANG!

PARTY DI HALLOWEEN all'insegna del pulp di Quentin Tarantino!

Travestiti ispirandoti ai personaggi dei suoi film ed entra nel pieno delle atmosfere in un Arci Dallò davvero speciale!

WATANG, Surf Rock da Brescia!

Inizio ore 21.00
Entrata gratuita con tessera arci

Venerdi 7 Novembre: OWN ROAD (Copenaghen, DK) + MATTIA COLETTI


Own Road is Simon Skjødt Jensen’s one-man project. Based in Copenhagen Skjødt Jensen’s music exists in a twilight space between American folk music, singer-songwriter and a nuanced psychedelica. Through the use of looping vocal effects, guitar, ukulele and more exotic instruments Skjødt Jensen’s compositions move effortlessly between anxiety, melodic beauty and otherworldly abandon. Own Road is music at once archaically familiar and utterly contemporary. His eponymous debut recording was released November 2010 to great critical acclaim. And in the fall of 2013 came a new album Space In Your Time. Own Road has played more than 100 concerts in different countries and places, big and small.

Mattia Coletti - Cantautorale da Ancona
https://soundcloud.com/mattia-coletti

Inizio ore 22.00
Entrata gratuita con tessera arci

Sabato 15 Novembre: I FASTI + ROSSO DI MARTE


Nascono nell'inverno del 2008 dopo la chiusura del progetto Seminole (band storica del D.I.Y. della penisola) di cui già facevano parte Rocco (voce), Andrea (chitarra) e Federico (basso/elettronica), con l'aggiunta di Roberto "Furfi" (Omegaliquido) al basso/elettronica e di Eros alla seconda chitarra.
I Fasti sono due bassi, due pc, due chitarre e una voce, le loro composizioni crude/dolci/reali/irreali/discutibili/irriverenti puntano dritte allo stomaco, cercando profondità e stupore, riff di basso e chitarra carichi, melodici, sporchi, vissuti.
Nell'inverno 2009 esce l'E.P. "Lei si è alzata dal sordo mormorio", registrato e mixato presso lo studio “Cerchio Perfetto” di Torino da Tino Paratore, prodotto e distribuito da “AUTOPRODUZIONISEMINOLE” e “Rock e i suoi Fratelli“.
Il disco riceve ottime critiche da stampa e fanzine varie, alcune delle canzoni contenute nell'E.P. sono utilizzate per sonorizzare il video indipendente "Epidemia Chimica" del giovane regista Umberto Ponti.
Nell'inverno 2009/2010 I Fasti sono tra i promotori della compilation autoprodotta "Un disco Grezzo un Disco che ci Impegna", che vede la partecipazione di 15 band torinesi e che ha l'intento di prendere posizione su alcuni temi sociali estremamente importanti per la band (l'uso di psicofarmaci sui bambini, la condizione di violenza e discriminazione subita dagli immigrati nel nostro "bel paese").
Contemporaneamente alle esibizioni live I Fasti si sperimentano nella sonorizzazione di racconti e letture che li hanno visti alternare live "elettrici" a reading in piccoli circoli, trattorie, lavanderie.
Ad aprile 2010 esce "OVATTA" il loro primo disco, completamente registrato, prodotto, suonato ed arrangiato dalla band stessa e distribuito dalle piccole realtà “AUTOPRODUZIONISEMINOLE” e “Rock e i suoi Fratelli“.
A dicembre 2011 esce l‘E.P. “MORULA“, composto da 3 canzoni…4 racconti...e immagini.
MORULA è nato all’improvviso, durante alcuni live de I Fasti tra Emilia Romagna e Liguria, registrato da Luca Magni in ”un pezzo di notte” presso il Sonikart di Ferrara e mixato presso Bassa Frequenza Recording Studio di Torino da Michele La Sala.
Nel 2012 I Fasti sono tra gli interpreti della “colonna sonora virtuale” del libro La Faglia di Massimo Miro, edito da Maestrale Edizioni.
Sempre nel 2012 I Fasti sono tra le band invitate a suonare in occasione della giornata mondiale dei musei in musica, sonorizzando il film muto "La Madre e la morte” (Arrigo Frusta, Ambrosio film, 1911).
A settembre 2012 compongono per il libro “OFF. In viaggio nelle città fantasma del Nordovest“, scritto da Marco Magnone, edito da Espress Edizioni, allegato in ottobre a La Stampa e successivamente in tutte le librerie della penisola, la colonna sonora intitolata “OFF“, disco strumentale della band, registrato e mixato presso lo studio “Cerchio Perfetto” di Torino da Tino Paratore.
Intensa l'attività live della band che li ha portati a macinare molti Km nello stivale e condividere i palchi con gruppi quali: Titor, I Treni All'Alba, Fine Before You Came, C.G.B., Lo Stato Sociale, Uochi Toki, Luci Della Centrale Elettrica, Kina, Karl Marx Was a Broker; prendere parte ad importanti Festival come: l’ Era Spaziale Festival di Torino, il NoFest! di Torino, il Punk Monster Fest IV di Milano, If The Bomb Falls vol.2 di Genova, Diy Yeah Fest di La Spezia … e suonare in tanti altri luoghi della penisola italiana.

I Fasti sono un tentativo.. sono un'esperienza


ROSSO DI MARTE: ambient noise da Mantova dal 200
Inizio ore 22.00
Entrata ad offerta libera con tessera arci

Sabato 22 Novembre: LAURA MEYER (USA)


LAURA MEYER (New York - USA)
Alternating between folk and blues, with soul to burn

Inizio ore 22.00
Entrata gratuita con tessera arci

Domenica 7 Dicembre: BOLOGNA VIOLENTA


BOLOGNA VIOLENTA è un progetto di Nicola Manzan, trevigiano classe 1976, diplomato in violino e polistrumentista che negli ultimi anni ha lavorato in studio e dal vivo con molte band del panorama musicale italiano e internazionale.
Il progetto nasce nel 2005, anno dell'album di esordio ispirato ai film poliziotteschi degli anni Settanta, un disco votato alla violenza sonora ed al nichilismo musicale di stampo cybergrind.
Il secondo album, intitolato Il Nuovissimo Mondo, esce nel 2010 per Bar La Muerte e segna una prima svolta nello stile del progetto. Ispirato dai cosiddetti “mondo-movie”, il disco è carico di citazioni da film di genere e di atmosfere surreali alternate a veri e propri assalti sonori.
Il terzo album, Utopie e piccole soddisfazioni, esce nel 2012 per Wallace Records e Dischi Bervisti ed è composto da ventuno pezzi che sono l'espressione più eclatante del background musicale di Nicola, che va dalla musica classica al rumore puro.
Il 24 febbraio 2014 è uscito Uno Bianca, un concept album ispirato alle drammatiche vicende legate alla “Banda della Uno Bianca”, grazie alla collaborazione tra Woodworm, Wallace Records e Dischi Bervisti.
Parallelamente all’attività di BOLOGNA VIOLENTA, Nicola negli ultimi mesi ha collaborato alla realizzazione degli album dei Menace (con membri di Napalm Death, Dragonforce e Hate Eternal) e degli Jesu (progetto di Justin K. Broadrick dei Godflesh), oltre ad aver realizzato remix, produzioni e sperimentazioni sonore di vario genere usciti sia in Italia che nel resto del mondo.
Dal 2006 ad oggi BOLOGNA VIOLENTA si è esibito in Italia, Francia, Belgio, Olanda, Germania ed Inghilterra (con la partecipazione nel 2012 al Glimps Festival di Gent e nel 2013 all’Eurosonic Noorderslag di Groningen). 
Dal 2014 la performance si è arricchita della presenza di visual creati da Nicola stesso che coinvolgono gli spettatori nel racconto dell’assurdo e grottesco mondo di BOLOGNA VIOLENTA.

Inizio ore 22.00
Entrata ad offerta libera con tessera arci